Supporto clienti + 39 049 7800207

Il mercato dei tappeti orientali

Il mercato dei tappeti orientali.
Che cosa sta avvenendo oggi dopo anni di crisi

Questa crisi che si trascina da anni, soprattutto nel mercato dei tappeti che si sa non essere un bene di prima necessità, ha fatto chiudere i battenti a molti commercianti e magazzini. Tutti dicono che svendono, che regalano e alla fine per far vedere che hanno prezzi buoni propongono vera robaccia come fosse oro colato, giocando sull’ingenuità delle persone.

Purtroppo il 99% delle persone ne è completamente all’oscuro a causa della cattiva informazione da parte di scaltri venditori, orientali e non, per i quali l’unico sistema di vendita è quello degli sconti impossibili per tutto l’anno.

Sono vere e proprie truffe che danneggiano anche la reputazione di quei pochi commercianti che vogliono lavorare onestamente, senza prendere in giro nessuno.

Le svendite televisive, le finte aste, le svendite per chiusura al 50% e 70% (ora siamo arrivati anche al 90%) di negozi che non chiudono mai, non sono vere attività promozionali, anzi.

Sono operazioni commerciali organizzate da ditte che forniscono la manodopera, i tappeti e si occupano anche della campagna pubblicitaria.  Al gestore del negozio viene proposta un percentuale che di solito è del 10% sulla vendita.

Naturalmente per funzionare deve far leva sull’ingenuità del cliente. Purtroppo trovano sempre chi ci casca.

MERCATO DEI TAPPETI | sconti finti e crisi nel mercato dei <strong>tappeti orientali</strong>

Nel mercato dei tappeti orientali alla persona convinta di “fare l’affare” acquistando nelle svendite dico che:

“L’affare lo fa quasi sempre colui che vende, ma se il venditore è onesto ed il cliente non è avido (esistono anche questi, eccome) lo si può fare anche in due. “

Chi vende deve per forza guadagnare: il commerciante di tappeti è costretto a fare magazzino e vuol vendere e quindi ad investire tanto denaro; pensa solo a questo. Dichiarare che un tappeto vale 1.000 per poi proporlo a 200-300 è una grande bugia.

Un venditore così merita la tua fiducia?

MERCATO DEI TAPPETI | sconti finti e crisi nel mercato dei <strong>tappeti orientali</strong>

Da qualche anno questo malcostume si è trasferito nel web: troviamo siti con le stesse identiche pubblicità che si vedevano e si vedono tutt’ora in tanti dei negozi rimasti.

Quando vedi queste etichette non ti sorge il dubbio che sia solo un trucco per “fregarti”?

Nel nostro sito vedrai a quanto proponiamo esemplari di migliori Ziegler, ma non n’è vedrai uno che, a parità di misure, superi i 2.300,00 euro IVA compresa. Non adottiamo questa politica di falsi sconti?

Preferiamo vendere al giusto prezzo.

MERCATO DEI TAPPETI | sconti finti nel mercato dei <strong>tappeti orientali</strong>

Ecco a quanto proponiamo i tappeti Ziegler: non ce n’è uno che superi € 2.250,00

MERCATO DEI TAPPETI | sconti finti nel mercato dei <strong>tappeti orientali</strong>

Per conoscere i tappeti orientali e le differenze fra quelli apparentemente simili

Nelle pagine successive di approfondimento voglio spiegarti le differenze sostanziali che ci sono tra tappeti apparentemente simili o chiamati con lo stesso nome, ma del tutto diversi.

Se comprenderai quali sono i particolari più importanti, scoprirai che ci sono tappeti di scarsissima qualità, ad un prezzo che sembra regalato, che vengono spacciati come se fossero quelli della qualità migliore. In realtà si tratta di vera robaccia.

Voglio farti conoscere cose che nessuno dice, nella speranza che se un giorno ti recassi in un negozio di tappeti, per fare finalmente quell’acquisto che sta in frigo da anni, cercherai di guardare più alla sostanza che non allo sconto fasullo. Per maggior comprensione ho suddiviso l’argomento in tre: differenze fra tappeti classici, differenze fra tappeti antichi e differenze fra tappeti moderni.

issuu